Topless dopo la mastoplastica additiva? Ecco qualche consiglio

 

Avete mai osato il imagetopless in spiaggia? Il seno nudo al mare è da decenni simbolo di trasgressione e libertà, anche grazie a tante bellezze da copertina – Brigitte Bardot è uno dei riferimenti più celebri al tal proposito – che hanno mostrato ai paparazzi di tutto il mondo décolleté mozzafiato.

Se ci state leggendo con una mano sullo schermo dello smartphone e l’altra nel cassetto per prendere i vestiti da mettere in valigia, oggi per voi ci sono alcuni semplici consigli per mettervi in topless in tutta tranquillità, in particolare se vi siete da poco sottoposte a una mastoplastica additiva.

Una cosa fondamentale da ricordare soprattutto se si va in vacanza all’estero è che il topless è spesso vietato, e vengono comminate salate sanzioni pecuniarie a chi trasgredisce. I Paesi musulmani sono un esempio di meta turistica dove non è il caso di rimanere solo con un pezzo del bikini, così come anche le coste della Florida, fatta eccezione per alcune zone franche come Key West. Paese che vai, regole che trovi, e che è meglio rispettare se non si ha intenzione di dover affrontare problemi fastidiosi.

Quali consigli è invece bene seguire se ci si espone al sole a seno nudo dopo una mastoplastica additiva? Prima di tutto è necessario evitare di stare in topless prima che siano trascorse tre settimane dall’intervento di aumento del seno. Questo per il semplice fatto che l’utilizzo della parte superiore del bikini aiuta il seno a prendere quella che è la sua nuova forma.

Risulta ovviamente obbligatorio utilizzare una crema protettiva, che deve essere distribuita con attenzione su tutto il seno e in particolare sulle zone che sono state interessate dalle incisioni durante l’intervento chirurgico.

Adesso non vi resta che godervi le vostre meritatissime vacanze al mare, ricordandovi di mettere sempre in primo piano la tutela della salute anche quando si parla di topless sotto il sole!

Commenti

at 23 luglio 2015 13:29 Chirurgia Estetica

Tags: ,