L’inverno sta finendo, la cellulite se ne va!

L’inverno sta finendo, la cellulite se ne va!

Anche se marzo è iniziato con un mood decisamente pazzerello, non dobbiamo dimenticare che la bella stagione è alle porte ed è bene prepararsi, intervenendo con il giusto anticipo su inestetisimi come la cellulite. Democratica quanto detestata, può essere sconfitta migliorando lo stile di vita, il che significa bere almeno 2 litri d’acqua al giorno, concedersi una camminata quotidiana a passo sostenuto e consumare cibi in grado di rivitalizzare la circolazione (arance, limoni, pompelmo rosa, curcuma, mirtilli ecc.). Quando tutto questo non è sufficiente per raggiungere risultati ottimali, si può ricorrere alla chirurgia estetica mini invasiva, in particolare al CelluTite.

Tags: , , , ,

Cosa odiano le donne?

Cosa odiano le donne?

Se aveste una bacchetta magica quale inestetismo fareste scomparire dal vostro corpo? Il Centro Studi Guam ha condotto una ricerca su un campione di mille donne tra i 18 e i 50 anni per scoprire quali sono i problemi estetici più detestati. Al primo posto con il 75% dei voti, lei, la più odiata da sempre, la cellulite, che detiene da tempo il record imbattuto! E le domande che assillano le donne su come combatterla sono sempre le stesse: palestra? dieta? creme? trattamenti specifici? Le armi per difenderci da questa nemica le testiamo tutte, quasi mai trovando rimedi efficaci per eliminarla completamente, ma per lo meno per attutirne i segni rivelatori. Al secondo posto salgono sul podio le rughe con il 45%, indizi evidenti della vera età e così la medicina estetica con i trattamenti filler e botox è la salvezza apparente del tempo che si ferma. La peluria, per la gioia dei centri estetici, si guadagna la medaglia d’argento con il 39% di italiane dipendenti da cerette, rasoi, fotoepolazioni e luce pulsata. Al quarto posto, smagliature con il 35% di mani alzate correlate da escamotage della nonna e trattamenti estetici per oscurarne la visibilità. Segue la pancia gonfia con il 25% e il grasso localizzato su cosce, pancia e fianchi con il 22% delle donne che pur di nasconderne i difetti indossano abiti over size (che tra l’altro vanno tanto di moda), con una mano bevono litri di tisane drenanti e con l’altra si spalmano quotidianamente chili di creme snellenti. Le più furbe, dopo infernali diete e tanto sport vano, si recano dal chirurgo estetico e con un trattamento di liposuzione/liposcultura si sbarazzano per sempre del tanto odiato tessuto adiposo localizzato. La caduta dei capelli si guadagna un 10%, molto spesso causa di troppo stress ed eccessivi o errati trattamenti dal parrucchiere. Le malefiche macchie scure hanno un 7%: mi raccomando proteggetevi adeguatamente sotto il sol leone perché bastano pochi minuti perché compaiano. Per le ragazzine brufoli e occhiaie al 5%, che rimangono sempre i primi problemi che sorgono durante l’adolescenza.

Tags: , , , , , , , , , , , , ,