Smagliature: come affrontarle con la medicina estetica

Le smagliature non risparmiano (quasi) nessuno! A dimostrare questa verità ci pensano le immagini della super top Bella Hadid che, durante l’ultimo Met Gala, ha indossato un abito con oblò che ha lasciato in bella vista quello che è un inestetismo tanto diffuso quanto odiato.

Risultato di cambiamenti del corpo in momenti particolari come l’adolescenza e la gravidanza, sono causate anche da oscillazioni di peso in generale. In linea di massima, sono fortemente legate a fattori di natura ormonale.

A livello statistico, sono un problema che riguarda soprattutto le donne. Fondamentale è però ricordare che gli uomini non sono totalmente immmuni. Per fortuna che l’inestetismo che può essere risolto!

Prima di entrare nel merito dei trattamenti di medicina estetica che consentono di farlo, è bene conoscere con cosa si ha a che fare. Ciò vuol dire ricordare che le smagliature sono inizialmente rosse e conosciute anche con il nome di striae rubrae. Man mano che passa il tempo assumono una cromia bianca (striae albae). Le differenze tra i due quadri appena tracciati non si limitano però al colore: coinvolgono infatti anche il tessuto, decisamente più vitale e facile da trattare nel primo caso.

Fra le soluzioni più utili in merito è il caso di citare la carbossiterapia. Indolore e senza controindicazioni, questo trattamento di medicina estetica corpo si basa sull’inoculazione per via intradermica o sottocutanea e tramite aghi di piccole dimensioni (30G) di anidride carbonica allo stato gassoso.

Le sue proprietà, note fin dagli inizi del ‘900 e sfruttate presso numerose località termali della Francia, riguardano diversi aspetti, tra cui il miglioramento dell’elasticità della pelle grazie all’ottimizzazione della motilità dei vasi sanguigni.

Con sedute che durano mediamente 20 minuti ciascuna, il trattamento può essere effettuato anche nei mesi più caldi dell’anno. Vuoi sapere qualcosa di più in merito? Contattaci per fissare una visita gratuita con uno dei medici IEI!

Commenti

at 5 Giugno 2019 18:36 Medicina Estetica

Tags: , , , ,