Ritrova sicurezza con la Chirurgia Intima

La zona genitale è una parte nascosta del corpo femminile, ma nei momenti intimi le imperfezioni possono creare disagio fino al punto di portare ad un vero e proprio blocco psicologico. In realtà l’appagamento sessuale non è fine a se stesso, ma migliora la qualità della vita in ogni suo aspetto. Ecco perché in caso di disagio è possibile chiedere la chirurgia intima.

Gli interventi di chirurgia intima negli ultimi anni sono sempre più richiesti perché finalmente si è riusciti a superare un vero e proprio tabù. Avere delle asimmetrie, oppure piccole labbra eccessivamente sporgenti, può creare notevoli difficoltà, ad esempio durante le attività sportive questo difetto può emergere anche con i vestiti, come i Leggings. Lo sfregamento durante le varie attività può portare notevoli fastidi che possono arrivare fino al sanguinamento e alle infezioni. Molte donne rinunciano in estate al costume da bagno per paura che si possano notare i difetti delle parti intime. Quindi non si tratta solo di un inestetismo che pregiudica la vita sessuale, in molti casi i rapporti possono essere dolorosi, ma che coinvolge diverse sfere, ecco perché chiedere un consulto quando si vive un disagio a causa delle parti intime è sicuramente la scelta migliore.

Quando si parla di chirurgia intima si intende un intervento di chirurgia estetica il cui obiettivo è eliminare asimmetrie e altri difetti delle piccole e grandi labbra, ecco perché si parla anche di labioplastica. A richiedere questa tipologia di intervento sono soprattutto le donne che hanno superato i 35 anni di età, anche perché spesso il difetto con il tempo tende ad aumentare quindi labbra leggermente grandi rispetto alla norma con il tempo diventano sempre più evidenti, inoltre l’inestetismo in alcuni casi si manifesta soprattutto dopo le gravidanze.

L’intervento richiede dai 30 minuti ad un’ora e viene eseguito con anestesia locale. Questo consente di avere un ritorno a casa nello stesso giorno dell’intervento. L’operazione prevede che sia asportato il tessuto in eccesso, questo può essere eliminato anche su un solo lato, ad esempio nel caso in cui vi sia asimmetria. L’operazione deve essere eseguita da personale esperto che conosca bene l’anatomia delle zone intime in modo da non alterare sensibilità e non creare ulteriori disagi. In seguito si procede alla sutura dei tessuti. Si utilizzano punti riassorbibili che scompaiono nell’arco di 10-15 giorni. Dopo l’intervento sarà possibile ricominciare a fare attività sportiva dopo circa un mese. Lo stesso tempo è richiesto anche per ricominciare la vita sessuale.
La chirurgia intima richiede particolare attenzione soprattutto nella fase post operatoria, nella quale è necessario seguire meticolosamente le indicazioni date dal medico prima delle dimissioni e che riguardano le norme di igiene intima. In questa zona infatti è più probabile che si manifestino delle infezioni. Per questo è necessario eseguire in modo regolare delle lavande igieniche che possano aiutare a mantenere la zona ben pulita.

Se anche tu vivi con disagio la forma delle tue zone intime e per questo stai rinunciando alle vacanze al mare, ad andare in palestra e provi imbarazzo, o dolore, durante i rapporti intimi, non continuare a perseverare in un inutile disagio. Chiedi un consulto per la chirurgia intima all’Istituto Estetico Italiano.

Commenti

at 11 Giugno 2019 12:30 Chirurgia Estetica

Tags: , ,