Programma gambe perfette: ecco come avere una silhouette invidiabile

Le gambe da sempre sono considerate l’arma di seduzione per eccellenza, ma per riuscire in tale obiettivo devono essere affusolate, non è detto debbano essere per forza lunghe, basti pensare a Marilyn Monroe che non era altissima, ma soprattutto devono essere senza cellulite. Ecco un programma gambe perfette per essere in forma.

Tutte vorrebbero avere gambe lunghe e affusolate con glutei sodi, ovviamente questo obiettivo non può essere raggiunto senza una sana alimentazione e attività fisica, ma per aiutarsi può correre in aiuto la chirurgia e la medicina estetica. Per rimodellare le gambe si può partire da un’azione di urto, cioè la liposuzione con il BodyTite. Si tratta di una particolare tecnologia che sfrutta la radiofrequenza per potenziare l’azione della liposuzione. Nel sottocute viene inserita una cannula, questa, grazie anche alle elevate temperature degrada gli adipociti che vengono poi risucchiati attraverso la cannula a sezione millimetrica. La radiofrequenza agisce invece in superficie e ha un effetto strabiliante, infatti rende la pelle più compatta e liscia grazie ad una vera e propria retrazione cutanea. Grazie all’estrema precisione del bodyTite il chirurgo riesce a programmare la macchina in modo da avere una soluzione personalizzata per il singolo paziente.

Gli effetti del BodyTite durano nel tempo, questo avviene perché giunti all’età adulta il numero degli adipociti, cellule di grasso, non aumenta più, ne aumenta solo il volume. Questo vuol dire che una volta sottoposti a questa procedura potrà solo aumentare la dimensione degli adipociti rimasti, ma con qualche piccolo accorgimento è possibile evitare il ritorno di adiposità localizzate e cellulite che vanno a rendere le gambe poco sinuose e attraenti. Per migliorare ulteriormente l’aspetto della pelle si può completare il programma gambe perfette con il trattamento Body RF Plus. In questo caso si sfrutta la radiofrequenza per migliorare l’elasticità e la tonicità della pelle. Body RF Plus non prevede l’uso della cannula per la liposuzione e il trattamento diventa specifico per lassità cutanee e smagliature.

A questo punto per evitare un ritorno si possono inserire nel programma gambe perfette i trattamenti di medicina estetica. In base alla situazione della paziente sarà il chirurgo con l’esperto in medicina estetica a proporre il giusto percorso. Ad esempio è possibile stabilire un percorso di mesoterapia. Questa è valida sia come terapia di supporto dopo il BodyTite, sia come misura a se stante per trattare la cellulite non eccessivamente grave. Prevede la micro-iniezione di farmaci specifici che vanno a contrastare la ritenzione idrica e il ristagno dei liquidi. L’operazione gambe perfette però non finisce qui perché anche la carbossiterapia può risultare utile per mantenere nel tempo i risultati del BodyTite oppure come trattamento non chirurgico per inestetismi non particolarmente gravi. In questo caso vi è l’iniezione di anidride carbonica che aumenta il flusso ematico e migliora la microcircolazione, andando così a smuovere i ristagni di liquidi. La carbossiterapia è indicata anche per migliorare le smagliature rosee, cioè quelle che si trovano allo stadio iniziali. Tutti questi trattamenti possono essere variamente associati tra loro e possono essere associati anche con il linfodrenaggio un massaggio piacevole e che aiuta ad eliminare scorie tossine, ritenzione idrica e quindi rende la gambe perfette e affusolate.

Se anche tu vuoi un programma gambe perfette personalizzato non ti resta che contattare i medici dell’Istituto Estetico Italiano che in base alla situazione di partenza e alle esigenze potranno stilare una tabella di marcia personalizzata per sconfiggere gli inestetismi dovuti a cellulite, ritenzione idrica, lassità cutanea, smagliature.

Commenti

at 22 maggio 2018 12:30 Medicina Estetica

Tags: , , , ,