Il Calendario Pirelli 2016: la donna (non è più) mobile

cal

Il Calendario Pirelli stupisce di nuovo. Se l’edizione 2015 è passata alla storia per la presenza della splendida Candice Huffine, la prima modella curvy a essere immortalata sulle celebri pagine di The Cal, quella del 2016 è già famosa perché… ha detto no al nudo.

Sì, no donne nude o quasi: il Calendario Pirelli, per il quale hanno posato alcune delle donne più sensuali del mondo – da Naomi Campbell, a Laetitia Casta, ad Adriana Lima – spesso ritratte come madre natura le ha fatte, quest’anno celebra le donne forti e carismatiche, fotografate da Annie Leibovitz quasi tutte vestite (solo l’attrice comica Amy Schumer ha scelto di osare il topless).

Una mossa squisitamente femminista, o semplicemente la voglia di andare oltre ad alcuni stereotipi imposti dai mass media? Ognuno può dare la risposta che preferisce a questa domanda, ma rimane il fatto che le pagine di The Cal 2016 sono davvero particolari e ospitano donne di successo come Patty Smith, Serena Williams, Yoko Ono (che a 82 anni posa in body, cilindro e calze a rete), Katherine Kennedy.

Sono donne anche non più giovani, che con grinta e determinazione sono riuscite a portare avanti le proprie passioni e a rimanere sulla cresta dell’onda, dritte verso i loro obiettivi e sempre pronte a mettersi in gioco. La vera bellezza, come ci piace spesso ricordare, non risiede in un fisico perfetto. Senza la voglia di vivere, brillare e affermare la propria unicità, un bel corpo passa inosservato. È la personalità a giocare un ruolo determinante e donne come quelle ritratte nell’edizione 2016 di The Cal ce lo insegnano, dandoci una fantastica lezione di libertà e forza.

Commenti

at 3 Dicembre 2015 14:40 Attualità