Gluteoplastica, l’occasione per avere una silhouette perfetta

Alto, sodo, rotondo, a mandolino, questo il sedere più ammirato da uomini e donne e per averlo sono in tante a chiedere informazioni per sottoporsi a un intervento di gluteoplastica. Ecco cosa devi sapere.

Avere un sedere piatto, poco sodo e quindi piuttosto molle, non è il massimo anche perché alla prova costume ci si sente goffe e spesso si usano strategici pareo per nascondere dei glutei non proprio affascinanti. Ma non solo, infatti anche quando si indossa un vestito elegante, o semplicemente un jeans ci si accorge che non calza bene perché sembra essere grande e non sono presenti curve sinuose. In tutti questi casi, oltre alla palestra che può aiutare a migliorare la forma del sedere, c’è la gluteoplastica

Fino a qualche anno fa vi era qualche remora a sottoporsi a questo tipo di intervento perché era poco conosciuto, soprattutto in Europa, mentre in Brasile e negli Stati Uniti è già eseguito frequentemente da anni. Ora invece a chiederlo sono sempre più donne italiane. Proprio la maggiore richiesta ha portato ad approfondire le tecniche e di conseguenza oggi è possibile avere un intervento mininvasivo attraverso l’inserimento di protesi sotto muscolari. Viene quindi creata una tasca sotto il muscolo gluteo e all’interno di questa inserita la protesi, possono essere scelte diverse forme e diversi volumi, proprio come per la mastoplastica additiva. La procedura richiede circa 20/30 minuti e il giorno stesso dell’intervento è possibile tornare a casa, osservando però un periodo di riposo di due giorni.

Rispetto alle tecniche utilizzate in passato vi è un recupero post operatorio molto più veloce e in ritorno al sociale in pochi giorni. In un mese massimo è possibile apprezzare a pieno il risultato, questo vuol dire che scegliere di sottoporsi alla gluteoplastica in primavera assicura la possibilità di affrontare serenamente la prova costume. Il risultato è del tutto naturale, insomma è possibile avere il sedere che sfoggiano le ragazze che fanno regolari sedute di squat, ma ovviamente non tutte riescono ad avere abbastanza tempo libero per la palestra e per ottenere risultati possono essere necessari anni quindi un intervento rappresenta la soluzione ideale.

Molte donne prima di sottoporsi all’intervento di gluteoplastica sono preoccupate delle possibili cicatrici. Inutile ribadirlo: laddove vi è un’incisione inevitabilmente vi sarà un segno, ma lo stesso in poco tempo diventa praticamente impercettibile e questo per diversi ordini di ragioni. In primo luogo l’incisione avviene tra le due natiche e quindi resta nascosta. In secondo luogo oggi sono disponibili prodotti cosmetici che facilitano la cicatrizzazione e di conseguenza seguendo i consigli del medico, tra cui anche quello di smettere di fumare già prima dell’intervento, si avrà un recupero estetico post operatorio completo e quindi nessuno si accorgerà, neanche nell’intimità, della cicatrice.

Molte si chiedono se questo intervento sia l’unica soluzione. La risposta è negativa, ma è la soluzione migliore. La gluteoplastica, a differenza di altre tecniche, come il lipofilling, assicura un risultato duraturo nel tempo, infatti la seconda tecnica consiste nell’inserire del grasso autologo in punti strategici per dare volume al sedere. Nel tempo però c’è un possibile riassorbimento e quindi occorre mettere in conto che i risultati potrebbero non essere definitivi.

Vuoi anche tu una silhouette da urlo con un sedere alto e sodo? In questo caso non attendere oltre, fatti un regalo per la prossima estate e chiedi un consulto sulla gluteoplastica ai medici dell’Istituto Estetico Italiano. Una nuova vita ti aspetta.

Commenti

at 7 Maggio 2019 12:30 Chirurgia Estetica

Tags: ,