Camminare almeno 15 minuti al giorno: perché fa bene

La corsa è una passione molto diffusa ma, parliamoci chiaro, non riguarda tutti. C’è chi preferisce andare più piano e dedicarsi alla camminata. Quest’attività fisica, ultimamente molto popolare grazie anche a discipline come il nordic walking, è un vero e proprio toccasana per la salute.

Secondo una ricerca condotta da un team di psicologi attivi presso la Iowa State University, camminare per almeno 15 minuti al giorno aiuta a migliorare l’umore.

Per quanto riguarda invece le ripercussioni positive sulla linea, è il caso di ricordare che, se si ha intenzione di ottenere risulati, conta tantissimo il ritmo.

Decisiva è soprattutto l’alternanza tra alta e bassa intensità. Metterla in atto consente di ottimizzare lo smaltimento delle calorie. La camminata, vera e propria attività cardio, è un’eccellente alleata del metabolismo e aiuta a normalizzare la glicemia.

Attività oggettivamente molto economica, aiuta anche a ossigenare i tessuti. Attenzione, però: come in tutte le cose, anche in questa è importante la moderazione. Esagerare con l’attività fisica significa aumentare l’attività dei radicali liberi, con conseguenze poco positive relative all’invecchiamento precoce.

Per quanto riguarda i consigli pratici per chi vuole incentrare la propria attività fisica sulla camminata, si passa dal nordic walking, disciplina nata alla fine degli anni ‘90, alla camminata veloce all’aria aperta senza bastoni.

Come abbiamo visto, bastano poche decine di minuti al giorno. Questo approccio deve essere ovviamente associato a un’attenzione costante all’alimentazione. Se poi i risultati non dovessero essere soddisfacenti, con la medicina estetica intelligente e con trattamenti come i manipoli non chirurgici di BodyTite è possibile eliminare i piccoli accumuli adiposi. Vuoi saperne di più? Contatta il nostro staff e prenota una visita conoscitiva gratuita con un medico IEI.

Commenti

at 7 Novembre 2019 19:46 Fitness e Sport, Medicina Estetica

Tags: , ,