Bodytite, la soluzione contro il grasso localizzato

La chirurgia estetica nel tempo ha fatto notevoli progressi grazie all’evoluzione tecnologica, questo ha consentito di ampliare notevolmente la platea di persone che ha accesso alla chirurgia estetica e allo stesso tempo ha ridotto i disagi in particolare quelli post intervento. Tra le tecnologie più innovative vi è il BodyTite: una soluzione mininvasiva contro il grasso localizzato.

Il BodyTite usa la tecnologia brevettata RFAL (Radio-Frequency Assisted Liposuction), si tratta di un macchinario che applica nuove tecnologie per creare delle vere e proprie liposuzioni non dolorose e con una fase post operatoria praticamente inesistente. Il macchinario è formato da un manipolo che agisce dall’interno, o meglio sotto-cute, e un manipolo che corre in modo parallelo esternamente e che grazie alla radiofrequenza riesce a causare una vera retrazione cutanea. Quando si esegue una liposuzione tradizionale per eliminare il grasso localizzato si crea un antipatico effetto svuotamento che porta ad avere pelle flaccida. Ricorrere al BodyTite evita questo inconveniente perché la pelle appare fin da subito liscia, omogenea, più giovane. Questa tecnologia ha molteplici applicazioni, infatti può essere utilizzata su cosce, fianchi, glutei, braccia, schiena, viso, collo e soprattutto può essere utilizzata per praticare delle mini-addominoplastiche. La versatilità dell’uso è dovuta al fatto che si possono applicare diversi manipoli e quindi si può ottenere un vero e proprio rimodellamento praticamente di tutte le parti del corpo. Il macchinario può essere utilizzato su uomini e donne.

Come funziona il BodyTite? Questa è la domanda che tutti si pongono. In realtà la procedura è molto semplice. Naturalmente l’intervento viene pianificato nei minimi dettagli in modo da riuscire a far fronte alle esigenze dei pazienti e prospettare un risultato finale realistico. Prima di iniziare si esegue un’anestesia locale o una leggera sedazione per evitare ogni tipo di fastidio. Attraverso una cannula a sezioni millimetriche inserita nel sottocute si va a degradare, grazie alle alte temperature, il tessuto adiposo, a questo punto i residui vengono risucchiati e quindi prelevati. Si ha quindi un’immediata perdita di centimetri nei punti strategici. Nel frattempo le radiofrequenze emesse dal manipolo esterno causano la retrazione cutanea, ecco perché si ottiene un effetto immediato. Le elevate temperature, sempre monitorate e sicure, inoltre provocano anche un altro effetto, cioè la cauterizzazione dei vasi sanguigni. Questo implica che non vi sono versamenti successivi e sono molto limitati lividi ed ecchimosi.

Appena dopo aver eseguito la procedura è possibile tornare a casa, proprio perché si tratta di una procedura mininvasiva. Il consiglio è di indossare una guaina modellante che consente di perfezionare il risultato dell’intervento con un vero e proprio modellamento, inoltre favorisce la microcircolazione e quindi l’eliminazione naturale di liquidi e scorie che possono essersi formati durante l’intervento. Per le prime settimane è necessario evitare di fare sforzi fisici, ma a parte questo non vi sono altre particolari attenzioni da avere, proprio per questo si può effettuare il BodyTite in qualunque periodo, anche senza avere ferie.

Vorresti eliminare i cuscinetti di grasso, modellare l’addome e dire addio alle maniglie dell’amore? In questo caso la soluzione perfetta per il tuo caso potrebbe essere il BodyTite che sempre più frequentemente è utilizzato come soluzione contro il grasso localizzato. Per saperne di più contatta i medici dell’Istituto Estetico Italiano.

Commenti

at 5 Novembre 2019 12:30 Chirurgia Estetica

Tags: , ,